/>
CB CONSULTING – Il tuo Dealer ufficiale

Come nazionalizzare un’auto: tutto quello che devi sapere

nazionalizzare un’auto

Torniamo a parlare di procedure per importare auto dall’estero. Se nel business della tua concessionaria o del tuo autosalone ci sono anche le auto di importazione estera – nuove o usate che siano – questo post ti sarà sicuramente utile. Vediamo cosa significa nazionalizzare un’auto e come funziona in pratica.

Nazionalizzare un’auto: cosa significa?

Partiamo dall’inizio: cosa si intende significa “nazionalizzare un’auto”?  Si intende quel processo necessario importare un veicolo dall’estero per poi iscriverlo al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e alla Motorizzazione civile.

Senza questa procedura la tua auto sarebbe praticamente inutlizzabile, e qundi invendibile.

Come fare per nazionalizzare un’auto

E’ molto probabile che per nazionalizzare un’auto di importazione ti rivolgerai alla tua agenzia di pratiche auto di fiducia. Se vuoi procedere in autonomia, o se vuoi semplicemente capire il funzionamento di questa procedura, passiamo alla fase operativa.

Il primo passo consiste nel recarti presso gli uffici della Motorizzazione Civile con i documenti dell’auto e il documento che attesta l’avvenuto versamento dell’IVA. Qui troverai il Modulo TT2119 che dvrai firmare e allegare al resto della documentazione da consegnare.

Una volta effettuate le verifiche sulla documentazione, potrai richiedere l’immatricolazione dell’auto straniera nel nostro paese. E di conseguenza la sua iscrizione al PRA. Per iscrivere l’auto d’importazione al Pubblico Registro Automobilistico devi seguire due diverse procedure in base alla provenienza del veicolo:

  • se l’auto proviene da un paese dell’Unione Europea puoi rivolgerti rivolgerti allo Sportello Telematico dell’Automobilista (Sta);
  • se l’auto prioviene da paesi extra europei devi recarti presso gli uffici della Motorizzazione.

Nazionalizzare un’auto: gli obblighi di legge

Gli obblighi di legge previsti per nazionalizzare un’auto di importazione prevedono – tra le altre cose – che venga versata in anticipo l’IVA. Poi, come dicevamo po fa, devi recarti recarvi allo Sportello Telematico dell’Automobilista e presentare la documentazione necessaria:

  • fotocopia del documento di identità (se il documento è straniero, occorre una traduzione certificata);
  • dichiarazione sostitutiva del certificato di residenza dell’acquirente;
  • modelli NP2C e NP2D compilati (li trovi sul sito dell’ACI);
  • atto di vendita con firme autenticate;
  • certificato di omologazione o conformità europeo;
  • Modulo TT2119 firmato dall’acquirente presso gli uffici della Motorizzazione.

Ci sono poi dei casi particolari, nei quali la documentazione varia leggermente:

  • Se ad acquistare il veicolo è una società, è necessaria la dichiarazione sostitutiva del legale rappresentate che attesta la sede.
  • Se l’acquirente è un cittadino extracomunitario, sarà necessario il permesso di soggiorno.

Quanto costa nazionalizzare un’auto?

Oltre all’IVA, che abbiamo detto va versata prima di avviare le pratiche per immatricolare l’auto di importazione, i costi che dovrai sostenere per nazionalizzare un’auto di importazione sono i seguenti:

  • Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT): varia a seconda del veicolo e dalla provincia di residenza;
  • diritti ACI: 27 euro
  • imposta di bollo per iscrizione al PRA: 32 euro 
  • diritti DTT: 9 euro
  • imposta di bollo per il DTT: 24,94 euro
  • costi per il rilascio delle targhe: dipendono dal veicolo e dal tipo di targa.

Nazionalizzare un’auto: tutto più facile con CB Consulting

Bene, ora che sai come nazionalizzare un’auto di importazione, vediamo come CB Consulting può aiutare la tua attività di commerciante di auto.

Le caratteristiche peculiari del nostro lavoro ci contraddistinguono nella giungla di offerte di auto buyback di importazione:

  • ogni operazione viene seguita nella massima trasparenza, offrendo sempre al nostro cliente il pagamento diretto al fornitore (Concessionario, Rent Car o Dealer)
  • fatturazione netto I.V.A. se il fornitore è estero
  • contrattazione del prezzo per l’acquisizione di importanti stock di auto nuove, auto chilometri zero e auto Usate
  • sito web sempre aggiornato, con Area Riservata dove è possibile trovare le liste aggiornate di auto nuove, usate e chilometri zero
  • ogni auto proposta nell’Area Riservata è corredata di tutti i dettagli relativi al chilometraggio, franchigia danni e descrizione degli optional
  • servizio a 360° che supporta il cliente anche per il trasporto delle auto.

Ora non ti resta che registrarti subito nell’Area Riservata e scoprire le offerte.

 

 

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clicca e Chiama